Posts by : Katiuscia Eroe

About Author / 460 Posts
,

TerrAmore è una cooperativa agricola nata nel 2008 che oggi conta 41 aziende associate per una superficie totale coltivata di 430 ettari, di cui 170 di colture protette ed il resto in pieno campo, che si estendono dalla Piana del Sele, in Irpinia, al Cilento, al Napoletano.

,

Il 14 maggio è stato inaugurato a Pinerolo, comune piemontese facente parte della “Oil Free Zone”, il primo condominio d’Italia operativo in regime di autoconsumo collettivo. L’opera è stata realizzata dalla società pubblica di energia elettrica e gas, Acea Energia, in joint venture con Tecnozentih, con la collaborazione dell’Energy Center del Politecnico di Torino, ed è caso studio nell’ambito del progetto europeo Horizon 2020 “Buildheat”.

,

Il Comune di Sparanise, in provincia di Caserta, ha messo in atto una serie di interventi sul territorio allo scopo di raggiungere l’autosufficienza energetica per alcuni immobili comunali.

,

Il progetto Comunità Energetica presso il Polo tecnologico NOI Techpark, hub di Bolzano che combina l’innovazione imprenditoriale con la ricerca accademica nei settori del green, food, digital, automotive e automotion, è stato avviato nel luglio 2018 dalla collaborazione di Alperia S.p.A., Noi S.p.A., Regalgrid Europe S.r.l. ed EURAC.

,

Su iniziativa dell’amministrazione comunale e con il supporto tecnico di ènostra, il Comune di Villanovaforru ha avviato il percorso di sviluppo e attivazione di una comunità energetica rinnovabile locale, con l’obiettivo di coinvolgere quante più famiglie e PMI possibili e di dare un contributo economico ai suoi cittadini, abbattendo le bollette energetiche senza richiedere alcun investimento e contribuendo così alla lotta contro la povertà energetica.

,

Energetica Futura è nata nel 2012 e si occupa della divulgazione del vivere sostenibile, della promozione delle energie rinnovabili ed il suo stabile è totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico.

,

La centrale di teleriscaldamento di Dobbiaco e San Candido FTI vanta ormai due decenni di attività, gestita dalla cooperativa energetica fondata nel 1994 che oggi conta circa 960 soci. Una storia di successo e di autoconsumo partita, nel ‘95, con la realizzazione delle prime due caldaie a biomassa per complessivi 8 MW di potenza, in grado di coprire i fabbisogni dei primi 160 edifici. I vantaggi di questa rete termica furono talmente evidenti che nel 1999 fu realizzato il collegamento alla rete di teleriscaldamento con il vicino Comune di San Candido, dove ulteriori 100 unità si unirono alla centrale di Dobbiaco. In questi anni la rete e richieste sono aumentate, tanto da arrivare ad una copertura del 95% delle utenze dei due territori.

,

Trespaldum è una giovane azienda molisana che nasce sulla collina di Mafalda, piccolo paese del Molise. In una regione dove i frantoi a molazze sono ancora diffusi, l’azienda ha sfidato le tradizioni ancestrali per affacciarsi a un’olivicoltura moderna, con un impatto per l’ambiente il più ridotto possibile.

,

La rivoluzione energetica è partita dalla periferia est di Napoli. Qui, infatti, ed esattamente nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, è stata avviata la prima comunità energetica rinnovabile e solidale del nostro Paese.

,

Per il Gestore del Sistema Elettrico (GSE) la rete interna di distribuzione di energia elettrica del porto di Savona, appartenente all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, risulta essere un Sistema Semplice di Produzione e Consumo, sistema che permette di mettere a disposizione degli utenti della rete qualsiasi produzione di energia al suo interno sotto forma di autoproduzione. Quello di Savona è il primo fra i grandi porti italiani ad aver concretizzato un progetto dedicato all’autosufficienza energetica da fonti rinnovabili utilizzando questo modello energetico.