Vapori di Birra

SHARE
, / 0
Vapori di Birra

Nel ricco territorio geotermico toscano, a Sasso Pisano, frazione del comune di Castelnuovo Val di Cecina (PI), è presente il primo birrificio artigianale al mondo che sfrutta il vapore geotermico come fonte primaria di energia nel processo brassicolo. Vapori di Birra nasce nel 2013 dall’incontro con un mastro birraio e un professionista della geotermia, con un’intuizione: imbrigliare il vapore che esce naturalmente dalla crosta terrestre e destinarlo alla produzione di una bevanda popolare e nutriente, la birra. Così un convenzionale impianto viene re-ingegnerizzato al fine di adoperare vapore geotermico anziché gas naturale. La capacità produttiva annua è di circa 60.000 litri di birra, imbottigliata o confezionata in fusti di materiale eco-compatibile KeyKeg. Il vapore geotermico ad alta temperatura e pressione proviene dalla vicina centrale Enel Green Power e copre interamente il fabbisogno energetico del ciclo produttivo, dall’ammostamento alla fermentazione. Il costo dell’investimento iniziale, 66.000 euro, è stato per più della metà sostenuto dal Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Il tempo di rientro atteso è di 5 anni. L’impianto ad energia rinnovabile ha fatto realizzare un risparmio netto sui costi della fattura energetica di circa il 30% all’Azienda. Il valore aggiunto dell’eco-sostenibilità del prodotto, nonché il carattere avanguardistico del processo produttivo, ha fatto registrare un guadagno d’immagine e di interesse da parte di clienti e consumatori. Per ogni ettolitro di birra prodotta si risparmiano 3,3 m3 di gas naturale e non sono emessi in atmosfera 5 kg di CO2. Oggi il birrificio produce quattro varietà di birre: Magma, Geyser, Sulfurea e la novità Thera. Le materie prime sono accuratamente selezionate, privilegiando le risorse del territorio, e tutto il processo è svolto con cura e perizia artigianale di pari passo alle nuove tecnologie.