UNICAL – Progetto Power Cloud

SHARE
, / 0
UNICAL – Progetto Power Cloud

UNICAL vuole accrescere la diffusione delle fonti rinnovabili in un processo nel quale i cittadini sono attori principali e non più mere comparse all’interno del mercato dell’energia. È questo il principale obiettivo del progetto «Power Cloud: Tecnologie e Algoritmi nell’ambito dell’attuale quadro regolatorio del mercato elettrico verso un “new deal” per i consumatori e i piccoli produttori di energia da fonti rinnovabili», i cui primi risultati sono stati presentati dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (DIMEG), alla presenza dell’esperto tecnico scientifico del Ministero dello Sviluppo Economico, incaricato di seguirne l’evoluzione. Il progetto, in linea con gli obiettivi che l’Unione Europea ha fissato all’interno del “New Deal for Energy Consumers vuole definire le caratteristiche delle soluzioni ICT utili alla realizzazione della piattaforma distribuita su cui si basa il Power Cloud oltre che occuparsi del modello di business sotteso all’intero funzionamento della “Comunità Energetica”. Il progetto, elaborato nel 2016, è in linea con il percorso che il governo sta tracciando, attraverso il MiSE, per definire le nuove regole del mercato elettrico volte ad incentivare la nascita delle Comunità Energetiche. Coordinare la produzione e il consumo all’interno della Comunità Energetica in tempo reale consente di minimizzare gli scambi di energia con il mondo esterno tendendo ad una “autarchia energetica”, con la Comunità che in tal modo diviene un “nonsumer”». In definitiva il progetto prevede: la realizzazione di un modello di business, per creare e distribuire valore per tutti i membri della Comunità; la creazione di una piattaforma software per il coordinamento dei profili di carico e di produzione dei prosumer/consumer attraverso il controllo di tecnologie abilitanti appositamente concepite allo scopo. In particolare si tratta di tecnologie per lo smart metering, fondamentali per monitorare istante per istante i profili di potenza dell’intera Comunità e dell’interfaccia tra il prosumer/consumer e la rete pubblica di distribuzione che, all’Unical, è stato battezzato quale nanoGrid for Home Applications (nGfHA). La nGfHA, appositamente ideata, progettata e realizzata presso il Laboratorio per i Sistemi Elettrici e le Fonti Rinnovabili consente la gestione in tempo reale dell’energia assorbita o erogata da ciascun membro e tra gli stessi membri della Comunità, attraverso la rete di distribuzione pubblica e consente anche di fornire servizi al Sistema Elettrico Nazionale.