TAPPA 4 – Via delle Noci

SHARE
, / 0
TAPPA 4 – Via delle Noci

Tema In Evidenza: le buone prassi nella PA – il risparmio attraverso l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione

Il percorso ci conduce fuori dalle mura dell’antica città medioevale e ci riaccompagna verso l’antica torre medioevale. Sono ben visibili i resti dell’antica forti_cazione, costruita in epoca longobarda intorno al VIII secolo d.C., come sede gastaldale e avamposto militare, con torrione pentagonale d’avvistamento e di difesa, comunemente chiamato rocca. All’interno della cinta muraria del fortilizio erano collocati il mastio, gli alloggi per le truppe, le cucine, le stalle ed il pozzo per il rifornimento idrico. La struttura è stata più volte modi_cata nel corso dei secoli. Il consumo e la gestione dei centri luminosi rappresenta per le amministrazioni un impegno signi_cativo dal punto di vista economico, con impianti che spesso disattendono anche i requisiti illuminotecnici previsti dal codice della strada.

L’illuminazione pubblica e privata rappresenta un importante strumento a supporto della fruibilità al paesaggio urbano notturno: occorre indicare una strategia urbana della luce capace sia di dare al contesto urbano una illuminazione coerente con quanto previsto dalla normativa vigente, sia di essere rispettosa dell’ambiente e virtuosa nell’ambito del risparmio energetico. Il comune di Pietralunga ha intrapreso questo percorso sostituendo i corpi illuminanti all’interno del centro storico con lampade di nuova generazione tutte con sistema cut-o_ per la prevenzione dell’ inquinamento luminoso. Inoltre piazza Fiorucci è stata riquali_cata dal punto di vista delle soluzioni illuminotecniche per meglio valorizzare gli elementi di pregio architettonico presenti. Con gli interventi condotti si sono evitate emissioni in atmosfera equivalenti pari a 45,5 tonnellate di CO2 all’anno.

- 45 tonnelate di CO2

Via delle Noci