Regione Trier

SHARE
, / 0

 

La Regione Trier –”regione RES per la competenza” è stata nominata tra le 100 regioni 100% rinnovabili nel 2011. La Regione (513.109 abitanti) ha più di 15 anni di esperienza sul fronte dello sviluppo delle fonti rinnovabili e oggi focalizza il suo impegno sul risparmio energetico: efficienza energetica, espansione delle rinnovabili, e mobilità e trasporti. Lo scopo della regione è trasfor­marsi da importatrice a esportatrice di energia. Già da adesso gli impianti da fonti rinnovabili generano energia in grado di coprire il 50% del fabbisogno elettrico della regione, risparmiando cosi l’immissione in atmosfera di 1,1 milioni di tonnellate di CO2 . Se questo favorevole sviluppo continua, la soglia di esportazione di energia potrebbe essere superata già nel 2040. Nel 2008 la Regione ha adottato un concetto di sviluppo sostenibile, presentato all’interno del Rappor­to “Strategie regionali future della Regione Trier al 2025″, che contiene le maggiori azioni e i temi chiave riguardo l’energia, il risparmio, la riduzione di gas serra, valorizzando il settore energetico della regione. Dal 2010, l’Agenzia energetica della Regione Trier prov­vede a funzionare come una “piattaforma centrale” della Regione, coordinando le Associazioni di piani­ficazione territoriale, che hanno dato vita, in questi anni, a numerosi progetti che sono stati in grado di tenere in rete cittadini, comunità, privati, architetti, consulenti energetici e ogni altra sorta di “figura lavorativa” sui temi energetici, presente sui territori di Trier. Inoltre per ottenere il più largo consenso possibile, nel 2012, la Regione organizzò una conferenza pubblica, coinvolgendo tutta la cittadinanza, consentendo così un’ampia diffusione del progetto energetico, ma anche di offrire chiarimenti alla stessa cittadinanza su temi che potevano suscitare perples­sità come eventuali rischi associati all’espansione delle rinnovabili.

Leggi anche…

“La regione-Res delle competenze”