Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino

SHARE
, / 0
Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino

Sin dai primi anni 2000 il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino si è impegnato nella diffusione e promozione delle FER e del risparmio energetico, direttamente realizzando interventi nelle proprie strutture (centralina idroelettrica di Valzanca, La Siega di Valzanca: nei primi anni 2000 sono stati recuperati i ruderi di una vecchia segheria veneziana ad acqua, riattivandone la funzionalità permette al Parco di produrre il tavolame di cui abbisogna utilizzando macchinari alimentati con la tradizionale ruota verticale; Villa Welsperg, sede del Parco, e uno dei centri visitatori sono stati oggetto di un complesso lavoro di riconversione energetica: La Villa è riscaldata attraverso un impianto geotermico, sono presenti anche due pompe di calore. Ottimizzato l’isolamento termico della Villa. L’energia elettrica per far funzionare le pompe è fornita in parte da un piccolo impianto fotovoltaico oltre che da energia idroelettrica. Nel Tabià, vecchio fienile si svolgono attività didattiche, convegni e riunioni. È dotato di un impianto di riscaldamento geotermico. Inoltre da ricordare anche il progetto Green Way Primiero sulla mobilità sostenibile.

Un po’ di numeri: 1 centrale idro da 20 kW, 2 impianto geotermici