Multiply – partita la competizione europea

SHARE
, / 0
Multiply – partita la competizione europea

I Comuni giocano un ruolo fondamentale nella transizione energetica per tantissimi motivi diversi, a partire dal fatto che sono le Amministrazioni più vicine ai cittadini e quindi in grado di conoscere e valutare soluzioni locali idonee ai problemi esistenti, in stretta collaborazione con le parti interessate, ma anche perché possono agire in maniera concreta a partire dalle proprie strutture, ad esempio:

  • in quanto consumatori di energia, riducendo il consumo di energia nell’edilizia pubblica e nei servizi offerti ai cittadini (illuminazione, trasporti);
  • diventare fornitori di energia, garantendo energia pulita e a basso costo ai propri cittadini;
  • come regolatori locali, possono applicare leggi e regolamenti per stimolare l’applicazione di soluzioni efficienti e sostenibili in tama di costruzioni, nella pianificazione territoriale nella mobilità, nell’uso di materiali, ecc;
  • come motivatori, possono incoraggiare cittadini e aziende a partecipare a progetti ed iniziative di sviluppo di tecnologie da fonti rinnovabili;
  • come attori del processo decisionale, possono influenzare le politiche a livello regionale, nazionale ed europeo condividendo le loro aspettative e ambizioni con i decisori

Nonostante in questi anni sia siano sviluppate tantissime azioni concrete su singoli temi, oggi è evidente come la transizione energetica sia un processo complesso che richiede soluzioni integrate tra mobilità sostenibile, energia e pianificazione territoriale. Solo tenendo presente questi tre assi sarà possibile rendere le nostre città più sostenibili, vivibili e in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini.

Sono sempre più diffusi esempi di soluzioni integrate nei territori di efficienza energetica che coinvolgono porzioni di territorio più o meno ampie. Con MULTIPLY vogliamo individuare questi esempi, trasformarli in Città Multiply e quindi portatori di una case history, e coinvolgerli in un processo di trasferimento di conoscenze con le Città On the Road che vogliono seguire la stessa strada.

Cosa vogliamo fare?

MULTIPLY 350x104pxIl progetto MULTIPLY si pone l’obiettivo di individuare le Città Multiply, ovvero quelle con esperienza nella pianificazione urbana integrata e le Città On the Road, ovvero con poca o nulla esperienza in questo settore ma che vogliono comunque intraprendere questa strada. Le città individuate verranno “gemellate” in un programma di apprendimento peer-to-peer, che fornirà alle Amministrazioni coinvolte maggiori capacità nello sviluppo di un PAES o PAESC.

 

MULTIPLY passo per passo:

Competizione Gemellaggio tra 

Città Multiply e On the Road

Programma di formazione

peer to peer

Piano per lo sviluppo di un 

territorio efficiente

Linee Guida per 
lo sviluppo di un 
piano integrato
Diffusione

 

Cosa vogliamo ottenere?

  • Avviare uno scambio di informazioni e azioni tra “Città Multiply” e “On the Road”;
  • Attivare e informare le autorità pubbliche raggiungendo i decisori, il personale di pianificazione ed il personale addetto alla comunicazione dei comuni;
  • Aumentare la consapevolezza degli attori chiave al fine di attivarli concretamente per diventare piloti della transizione energetica europea;
  • Superare le barriere che ostacolano l’utilizzo del pieno potenziale di efficienza energetica dei territori locali;
  • Aumentare la consapevolezza dell’importanza di uno sviluppo urbano integrato a prova di futuro;
  • Diffondere competenze e linee guida riguardanti l’attuazione degli elementi della pianificazione urbana.

MULTIPLY in numeri

6 competizioni nazionali
42 comuni coinvolti nella formazione peer to peer
24 Città On the Road
960 tecnici amministrativi coinvolti con aumento delle capacità
24 Piani energetici
177 GWh/a di energia risparmiata
80 GW/a di fonti rinnovabili installate

 

PARTECIPA A MULTIPLY, scarica qui sotto il questionario per la tua città!

Per le Città Multiply

Per le Città on the Road