Comune di Ferrara

SHARE
, / 0
Comune di Ferrara

Mobilità elettrica da fonti rinnovabili a disposizione dei dipendenti comunali per lo svolgimento dei servizi pubblici di Ferrara. A partire dal 2013 infatti, con la dismissione di 26 veicoli obsoleti, il Comune ha deciso di dotare i propri dipendenti di mezzi elettrici per gli spostamenti di servizio.

Grazie al progetto “Mi Muovo Elettrico – free Carbon City” ha infatti acquistato 10 veicoli elettrici tra  quadricicli, VAN e furgoni, per una spesa complessiva è stata di 210mila euro a cui si aggiungono 37mila euro finanziati dalla Regione Emilia Romagna finalizzati all’installazione delle colonnine di ricarica presso la strutture comunali. I veicoli acquistati, destinati prevalentemente ai servizi manutentivi, vengono alimentati da un impianto fotovoltaico da 99,4 kW installato sul tetto dei magazzini di proprietà del Comune, portando un risparmio per le casse comunali di  40-45mila euro.

A questo si aggiunge il progetto e-bike 0 promosso dal Comune nel 2013 e che ha avuto l’obiettivo incentivare l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita per motivi di servizio. Con questo obiettivo sono, infatti, state realizzate 2 postazioni da 10 biciclette di cui una a servizio delle polizia municipale portando un risparmio di circa 1.000 kg di CO2 l’anno non immessa in atmosfera.

In questi anni il Comune di Ferrara non si è mosso soltanto in tema di mobilità sostenibile, diversi sono infatti gli investimenti fatti in tema di rinnovabili. Tra 2010 e il 2013 con 2 bandi pubblici a tema “Fotovoltaico per Ferrara”, sono stati installati 8 impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici comunali. Di questi, 3 su strutture sportive: due su palestre sportive/scolastiche per rispettivi 15 e 9 kW di potenza e una produzione massima di 25.560 kWh/anno di energia elettrica, uno da 20 kW sulla copertura del Palasport per una produzione tra 22.000 e 24.000 kWh/anno. Inoltre una delle biblioteche comunali ospita un impianto fotovoltaico da 32 kW sulla sua copertura in grado di produrre 35mila kWh/anno di energia elettrica. Circa 100 kW sono, invece, stati realizzati su ex capannoni industriali (attualmente magazzini manutentivi comunali) per una produzione di energia elettrica pari a 110mila kWh/anno. Complessivamente questi impianti, per totali per 175 kW elettrici, permettono un risparmio di circa 44,50 TEP/anno. Gli interventi sono stati realizzati grazie ad un accordo pubblico/privato che concede gli incentivi generati dalla produzione energetica all’azienda che ha realizzato gli impianti, mentre al Comune spettano i risparmi realizzati dall’autoconsumo elettrico e in massima parte gli introiti dovuti alla cessione in rete di energia elettrica in surplus, oltre che manutenzione e gestione degli impianti a costo zero per 20 anni. L’investitore privato rientrerà dalla spesa sostenuta in un tempo stimato di 10-12 anni.

Altri 3 impianti fotovoltaici per potenza complessiva da 812,16 kW sono stati realizzati sempre tramite accordo pubblico/privato con un contratto di concessione di diritto di superficie della durata di 22 anni, nei parcheggi e sull’area scoperta del mercato ortofrutticolo. Il contratto ha previsto un corrispettivo per il Comune di € 208.725,00, in cambio, il privato ha sostenuto tutte le spese per la realizzazione degli impianti e ha incamerato gli incentivi del Conto Energia e i proventi derivanti dall’energia prodotta e ceduta in rete.

Sulla base dell’esperienza dei due bandi fotovoltaici 2010-2011, il Comune di Ferrara nel biennio 2014-2015, grazie all’accesso a pubblici finanziamenti, ha proseguito le realizzazioni fotovoltaiche con altri 3 impianti di potenza complessiva da 100,64 kW e installati rispettivamente su un parcheggio comunale (Park Lavoro), una struttura per servizi/terziario (Tecnopolo), una scuola materna (Scuola Aquilone). In questi ultimi casi la gestione dei proventi del GSE ricade nella totalità nelle casse comunali.