Buone pratiche

,

Nel Comune di Abbadia San Salvatore in provincia di Siena è stato installato un impianto a biogas su un’area di discarica. L’impianto è costituito da una rete di captazione che convoglia il biogas prodotto dalla discarica ad un motore a combustione interna per la produzione di energia elettrica. Nel 2013 grazie a questo impianto sono stati prodotti 1.586.860 kWh di energia, equivalenti al fabbisogno energetico di oltre 1.500 abitanti, recuperando oltre 1 milione di metri cubi di gas prodotto dalla discarica.

,

Il Comune di Marciana Marina, in Provincia di Livorno, ha inaugurato nella primavera del 2013, diversi impianti solari su strutture pubbliche. Tra queste troviamo la scuola elementare sulla cui copertura è stato realizzato un impianto solare fotovoltaico, in regime di scambio sul posto, da 78 moduli monocristallini per una potenza complessiva di 19,5 kW.

,

Un interessante mix di fonti rinnovabili soddisfa il 90% del fabbisogno energetico termico e il 35% elettrico del Centro di educazione all’ambiente ‘A. Bellini’, presso la Riserva Naturale Regionale “Lago di Penne” nel Comune di Penne (PE), un edificio preesistente interamente ristrutturato nel 2000.

,

E’ stato recentemente inaugurato il campo solare termico a concentrazione realizzato a Villa Selva nel Comune di Forlì, progetto pilota finalizzato alla sostituzione di combustibili fossili con energie rinnovabili in ambito industriale. L’impianto sorge su un’area industriale di circa 20.000 mq ed è stato realizzato utilizzando solo materiali completamente riciclabili. Tale impianto si distingue per essere il primo in Italia, e tra i primi in Europa, a produrre energia termica a servizio delle imprese attraverso una rete di teleriscaldamento, e a garantire la completa sostituzione delle tradizionali fonti fossili.

,

Nel Comune di Argenta (FE) l’Azienda Marmocchi Angiolino Srl, produttrice di patate, ha deciso di dotare i propri stabilimenti di Santa Maria Codifiume di una nuova tecnologia fotovoltaica, perfettamente adattabile ai 4.000 mq di copertura a volta ed in sostituzione del preesistente e pericoloso amianto.

,

Nel Comune di Rosà (VI) sono terminati nel 2010 i lavori per la realizzazione di una rete di teleriscaldamento di 1,5 km alimentata da un impianto a biomassa a cippato proveniente da legno vergine locale, entro 70 km per il 90% del prodotto consumato.

,

A novembre 2013 nel Comune di Gubbio (PG) presso l’associazione culturale Alcatraz è stato realizzato un innovativo impianto termico integrato da 4,2 kW, alimentato da materiale organico proveniente esclusivamente da scarti e sottoprodotti forestali recuperati presso un’azienda agricola riconducibile alla stessa proprietà.

,

La Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili della Toscana nasce nel 2009, con la firma dello statuto dell’Associazione “Agricoltori Custodi della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili della Toscana”, grazie ad un’intesa tra CoSviG, Slow Food Toscana, Fondazione Slow Food per la Biodiversità ed un gruppo di 14 aziende quali caseifici, frantoi, aziende vinicole, allevamenti, che hanno come priorità quella della sostenibilità ambientale. Obiettivo della Comunità del cibo ad energia pulita e rinnovabile è operare tramite regole scritte nel settore agroalimentare insistendo sui metodi di produzione oltre che sui prodotti.

,

Per garantire una gestione efficiente degli effluenti zootecnici producendo biogas, il Comune di Vottignasco (CN), piccola realtà a forte vocazione agricola, con allevamenti bovini e suini e piccole imprese di meccanica agricola, ha favorito la creazione di un Consorzio di 33 aziende di allevamento che conferiscono i loro effluenti e gli insilati all’impianto a biogas da 999 kW inaugurato nel 2013, realizzato e gestito dalla Egea New Energy società del Gruppo Egea di Alba.

,

Un impianto fotovoltaico è stato inaugurato e messo in funzione a marzo 2013 presso il complesso polifunzionale del Comune di Briga Novarese (NO), al fine di garantire l’autosufficienza energetica dell’intero edificio che ospita al suo interno un magazzino, la sede della Protezione Civile, palestra e spogliatoi, un bar, la biblioteca comunale e la sede della Pro-loco e di alcune associazioni locali del paese.